Mezzo Vampiro, di Belinda Laj [RECENSIONE]

Siamo ad Agosto inoltrato ed era già da un po' che non scrivevo una recensione sul blog. Anch'io ho voluto godermi un po' di sole, mare e relax, ma non mi sono scordata di voi, anzi, adesso che sono tornata voglio proporvi una delle letture più belle di quest'anno. 
Mentre ero a godermi il sole sulla spiaggia, mi sono più volte chiesta quali sarebbero state le vostre letture estive, ebbene, la mia forse non potrà definirsi lettura "leggera" o da "ombrellone". Non è di un romanzetto o di una commedia, che vi sto parlando. La storia è decisamente più complessa e impegnativa, ma con una scrittura lineare che non annoia, ma bensì incoraggia ad andare oltre. 

Titolo: Mezzo Vampiro 
Autrice: Belinda Laj 
Genere: Horror
Editore: self - Publishing 
Il mio voto:

TRAMA 
Julian Laurent non è come gli altri vampiri: lui non ha ricevuto il marchio dal Signore degli Immortali. Per questo motivo la sua permanenza all’interno della Damned Academy non sarà facile; oltre a dover affrontare il disprezzo di vampiri, angeli, demoni e mezzosangue, dovrà vedersela con Mia, una ex ragazza di cui non ricorda nulla. Julian crede che tutti i suoi problemi si riducano a questo, ma presto capirà che in gioco c’è molto di più. I trasformati gli danno la caccia per ucciderlo, e un pericoloso potere che nessuno dovrebbe avere sta crescendo dentro di lui. Grazie a Ray, un altro vampiro, scoprirà cosa è realmente il marchio: uno strumento con cui il loro Signore, Blake, tiene in proprio potere gli immortali. Liberare gli studenti dall’influenza del marchio non sarà affatto semplice, anche perché Julian crede di essere legato a Blake da un filo invisibile, e la realtà è peggio di quanto possa immaginare.

Quando ho ricevuto la copia autografata di questo romanzo, non vedevo l'ora di leggerlo, ma sapere di avere poco tempo a disposizione mi spingeva a rimandare la lettura a momenti più tranquilli. È stato quando finalmente l'ho preso in mano, che dopo i primi capitoli non sono più riuscita a richiuderlo. 
Questa è la storia di Julian Laurent, un ragazzo che non ha ricordi del suo passato e della sua vita, di com'era prima di diventare un vampiro e di venir rinchiuso nella Damned Academy assieme ad altri immortali come lui. Scoprirà un mondo che non credeva possibile esistesse, apprenderà la storia della sua razza e in lui inizieranno a nascere dei dubbi che diventeranno motivo di disperazione. Perché lui non può ricevere il Marchio? Perché continua a non ricordare niente del suo passato? 
Tra angeli, demoni, vampiri e mortali, Julian scoprirà giorno dopo giorno la verità sul Signore degli Immortali e sul suo stesso passato. 
Ho amato e odiato il personaggio di Julian Laurent, più o meno per tutta la durata della storia. All'inizio ho cominciato con il detestarlo, per il suo carattere scontroso e insopportabile, poi a mano a mano ho iniziato ad affezionarmi a lui e a provare simpatia. Come in ogni romanzo, ognuno di noi ha l'abitudine di rispecchiarsi in almeno uno dei personaggi della storia. Certamente chi ho sentito più affine a me è stato forse Hunter, e chi ho amato da subito è stato Logan, nonostante il suo modo di fare così strafottente, o forse proprio per questo. 
Mia Foster, l'ex ragazza di cui Julian non ricorda niente, non riesco ancora perfettamente a inquadrarla, però mi piace il suo personaggio. Chi invece mi ha lasciata stranamente indifferente è Blake Night. Anche Ray mi è piaciuto, il modo in cui è stato costruito il suo personaggio è stato fantastico.  
La storia è travolgente e si chiude rispondendo a molte domande e aprendone delle altre. 
Belinda è una scrittrice di talento, il suo modo di scrivere è semplice ma ricco di dettagli, e riesce bene a descrivere ogni colpo di scena, mantenendo sempre la stessa linearità della storia. Mi ero allontanata dai romanzi sui vampiri dopo averne letti troppi e averne fatto indigestione, per così dire, ma be', diciamo che con questo romanzo, Belinda mi ha fatto ritornare la "sete". Le ultime duecentocinquanta pagine le ho letteralmente divorate e adesso non vedo l'ora che esca il seguito per comprarne subito una copia. Autografata, naturalmente! 



Valentina ♡




Commenti

I PIÙ LETTI

Un giorno ti porterò a mangiare 'sto cazzo di sushi! - di Marco Polani [RECENSIONE]

Anthea, di Rebecca Mazzarella [RECENSIONE]

LOVE. Un nuovo destino di L.A. Casey [RECENSIONE]

25 DOMANDE SUI LIBRI [BOOK TAG]

DISNEY PRINCESS [BOOK TAG]