Infinite volte, Brittainy C. Cherry [RECENSIONE] ☆☆☆☆☆

by - maggio 27, 2018



"Verità o bugia? ", le chiesi. 
"Bugia", sussurrò lei.
"Ti sto sistemando un fiore tra i capelli", risposi pettinandole i ricci dietro l'orecchio. "Adesso chiedimelo un'altra volta".
"Che stai facendo? ", mi domandò mentre mi avvicinavo ancora, sentendo che le sue parole mi sfioravano le labbra. 
"Verità o bugia?"
"Verità".
"Non riesco a smettere di pensarti", mormorai. "Nemmeno adesso, voglio dire tutto il tempo. Mattina, pomeriggio, sera, sei nella mia testa. Non riesco neanche a smettere di pensare di baciarti. Non riesco a smettere di pensare di baciarti piano. Deve essere piano, però. Perché più è piano, più dura a lungo. E io voglio che duri". 


Che dire? Che dire in una recensione che inizia con un pezzo del genere tratto dal libro? Un semplice dialogo, poche battute, ma tutto un mondo dietro a queste parole appena sussurrate. Mi sono di questo libro. Brittainy C. Cherry ha un modo di scrivere sublime, ha la capacità di caratterizzare bene i suoi personaggi, di descrivere scene e dialoghi reali. Mi ero già persa leggendo il suo romanzo , una storia dolce e malinconica, di cui potrete leggere la mia recensione QUI
In questa nuova storia, la Cherry, mescola dolore, rabbia, frustazione e amore puro, un mix che non mi ha permessa di staccarmi dalle pagine (continuavo a leggere anche mentre cucinavo), fino a quando, terminato il libro, è come se mi fossi ritrovata ad essere un po' orfana. Lasciare andare Alyssa e Logan è stato difficile, avrei voluto che la storia continuasse, che ci fossero altre pagine da poter leggere, perché 345 pagine e 49 capitoli mi sembravano improvvisamente poca roba. 
Lei, Alyssa, è una ragazza modello: semplice e carismatica, ama la musica e adora suonare il piano. Sua sorella è particolare, ma entrambe si vogliono un gran bene. 
Lui, Logan, vive da solo con la madre e un padre violento. Sarà quest'ultimo la causa dei problemi di Logan, il suo chiudersi in se stesso e l'avvicinarsi alla droga. Elementi, questi, che andranno a minare il rapporto con Alyssa. 
L'argomento "droga" trovo che sia stato trattato bene. Quello che più mi ha convinta della riuscita del romanzo è stata la catena di cose che si sono susseguite nella quotidianità di Logan, che l'hanno portato a cambiare e a smettere di sperare in un futuro migliore.  
Realtà di questo tipo purtroppo esistono e non è facile parlarne, tuttavia la Cherry riesce in qualche modo a rendere tutto questo squallore così reale e i sogni dei ragazzi così forti, che è impossibile non voler sapere come finisce la storia. 
Inutile aggiungere che sono perennemente attratta dai romanzi young adult di questo tipo, sembrano come calamite, e io il ferro che attirano. 

"C'era una volta un ragazzo, e io lo amavo. Logan Francis Silverstone e io eravamo davvero agli antipodi. Mentre io mi scatenavo, lui rimaneva immobile. Lui era silenzioso e io il tipo che non riesce a smettere mai di parlare. Vederlo sorridere era quasi un miracolo, mentre era impossibile vedere me anche solo con le sopracciglia aggrottate. La sera in cui ho visto con i miei occhi il buio dentro di lui, non sono riuscita a distogliere lo sguardo. Insieme eravamo due metà che non diventano mai davvero una cosa sola. Insieme eravamo un dieci e lode e un sette in condotta allo stesso tempo. Due stelle che brillavano nel cielo notturno, alla ricerca di un desiderio, di un domani migliore. Fino al giorno in cui l'ho perso. È stato lui a buttare via tutto ciò che eravamo, e l'ha fatto in un solo momento. Senza pensare che questo ci avrebbe cambiato per sempre. C'era una volta un ragazzo, e io lo amavo. E per alcuni momenti, brevi respiri, pochi sussurri, addirittura attimi, penso che mi abbia amata anche lui."



You May Also Like

0 commenti


Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07-03-2001. Rare immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog, che provvederà alla loro pronta rimozione. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.